News

16 e 17 ottobre 2021 - "Sulle orme dei Romani"

Home > News > 11 ottobre 2021

"Sulle orme dei Romani"

In un momento storico in cui la cultura in Italia soffre in modo particolare, soprattutto a seguito dell’emergenza sanitaria, la pro loco Buccino Volcei, con la collaborazione dell’Associazione culturale SPQR di Roma e l'ISD A. Galizia di Nocera, hanno realizzato il prossimo 16 e 17 ottobre un focus di approfondimento sull'antica Roma dal titolo "i giovani e la fornace delle idee: sulle orme dei Romani".
L'iniziativa, che si svolge con il patrocinio del Comune di Buccino, dell’Unpli Salerno, della BCC Buccino Comuni Cilentani, del consorzio delle pro loco AMST, della pro loco di Sarno e delle azienda Vinceconsulting, prevede una 2 giorni di attività dedicate ai giovani, agli studenti e alle famiglie.
Gli incontri organizzati dalla Pro Loco hanno scopo non solo di divulgare e formare, ma anche di stimolare la curiosità e l’interesse dei giovani verso il patrimonio, la storia e la cultura del proprio territorio di origine, attraverso percorsi di archeologia sperimentale e living history.
Un'occasione per mostrare come un Museo possa essere accogliente e come i bambini e gli studenti insieme alle Famiglie e ai docenti, possano essere ottimi “fruitori di cultura”, puntando su valori quali l'integrazione, l’accoglienza, la fratellanza e la condivisione.
L’iniziativa oltre ad essere un momento di avvicinamento di bambini e famiglie al museo è anche un modo per far conoscere e sensibilizzare grandi e piccoli alla tutela e alla valorizzazione del proprio territorio, inteso come scrigno di una cultura e di una storia uniche nel loro genere, come ogni altro posto di questa nostra ricca Italia.

L’Alimentazione
Utensili e pietanze: l'utilizzo della macina in pietra, il Glirarium e il Clibanus. Riproduzioni di pietanze, ricostruite dagli scritti di Apicio, Catone, Varrone e Columella.

La Cosmesi
Esposizione di oggetti utilizzati non solo in ambito privato, come olii, polveri, essenze profumate, ma anche in ambito pubblico, come l’alambicco di Pyrgos, da Cipro, in uso già nel 1800 a.C., repliche di rasoi, ritrovati nell'area pompeiana, e di specchi, di cui uno in argento.

Il conio
L’area del conio espone una serie di emissioni, dalle primissime forme di denaro rappresentate dall’aes rudes, fino alle monetazioni della tarda antichità. L’area dispone anche di un punto dove è allestita una piccolissima fonderia dove sarà possibile realizzare una moneta.

Il telaio e la tessitura

La ceramica
Dal bozzetto alla riproduzione.